BOMBA LIBERA PISA e L’UOMO CHE SALVO’ LA TORRE

in occasione di

PISA RICORDA – 70° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE

Doppio evento: Lettura Live + installazione video/audio

INVITO-RETRO-BOMBA-LIBERA-PISA-00-WEB

HURRY UP AND WAIT

L’uomo che salvò la Torre di Pisa e altre storie

“This is Able George One. Fire”.

E’ il 22 Luglio del 1944 e a Leon Weckstein, vedetta del 363° Reggimento di Fanteria di stanza a Boccadarno, bastano sei parole per buttar giù la Torre di Pisa e liberare la città dai nazisti.

Federico Guerri legge la storia di Leon e della Liberazione in un racconto sulla paura, sulla bellezza, sulla pazienza. E sull’estate più calda del secolo.

All’interno dell’evocativo Bastione Sangallo, Federico Guerri di Arsenale delle Apparizioni (AdA) legge e racconta “L’uomo che salvò la Torre e altre storie”. L’incredibile vicenda del soldato americano che si rifiutò di dare l’ordine di abbattere il campanile più famoso del mondo da una nave da guerra a largo di Marina di Pisa. A seguire immagini e suoni per raccontare la terribile estate del 1944 a Pisa, fino alla Liberazione del 2 settembre. Testimonianze, filmati d’archivio, diari privati, sperimentazioni visive costellano le sale del Bastione. A cura di Lorenzo Garzella e Acquario della Memoria.

MARTEDÌ 2 SETTEMBRE

ore 21 – Bastione Sangallo (Giardino Scotto) – ingresso libero, lato Piazza Guerrazzi.

 

Comments are closed.