FRANCESCO NUNZIANTE

FRANCESCO NUNZIANTE

Francesco Nunziante nasce a Eboli (SA) , il 15 marzo 1987.
Già da bambino dimostra una spiccata propensione per  la fotografia e il cinema, per farlo felice bastava una nuova VHS o fargli scattare qualche foto con la macchinetta compatta di famiglia.
Negli anni la passione per la settima arte si fa sempre più presente e grazie alle collezioni di film, ai tempi vendute come inserto con L’Espresso e L’Unità, scopre il cinema d’autore.
Con l’esplosione di internet approfondisce alcuni aspetti legati al mondo del cinema che lo hanno da sempre affascinato in particolare si concentra sullo studio delle tecniche di montaggio e su quello della fotografia.
In questi anni esplode anche la passione per il documentarismo, naturalistico o d’inchiesta a lui non importa, inizia ad ascoltare storie e guardare luoghi lontani, sognando viaggi, empatizzando con i protagonisti e cercando di capire i segreti dei registi.
Dopo il liceo si trasferisce in Toscana per gli studi universitari.
Consegue una laurea in Discipline Dello Spettacolo e Della Comunicazione presso l’Università di Pisa con una tesi sui progetti dell’Acquario della Memoria, con la quale dopo uno stage inizia a collaborare.
Qualche anno più tardi decide di provare il ritorno nella sua città natale per poter mettere in campo tutte le competenze acquisite.
Appena arrivato gli vengono commissionati i montaggi di alcuni documentari sul territorio, cortometraggi, video musicali e cerimoniali, diventando un punto di riferimento per vari registi e videomaker. Lavora anche nel campo della comunicazione come fotografo reportagistico per varie agenzie di comunicazione, festival musicali e fiere. 

Nel tempo libero si occupa di videogame, tifa la Roma, prova a gestire la sua ansia, va alla ricerca del buon cibo e scatta foto a persone ed animali.


SOFIA ALEJANDRA DAVILA

SOFIA ALEJANDRA DAVILA

Sofia Alejandra Davila nata a Quito-Ecuador il 29/10/1986. Dal 2004 al 2007 frequenta Scienze della comunicazione all’Università Cattolica di Quito. Si trasferisce in Italia il 2007 dove lavora come mediatrice linguistica nelle scuole. Il 2012 ottenne la laurea in Cinema e immagine elettronica all’Università di Pisa e il 2013 un Master in Mediazione culturale e diritto all’Immigrazione. Il 2014 collabora con Acquario della memoria nella gestione dei Social Media. Attualmente iscritta alla Magistrale in Informatica Umanistica all’Università di Pisa. Dal 2017 segue diverse aziende nella gestione e diffusione di prodotti e servizi come Social Media Manager. 


La Squadra


SONIA CERRAI

SONIA CERRAI

Sonia Cerrai, nata il 31 dicembre 1976, pisana con un passato da danzatrice, un presente da mamma e un futuro incerto nella ricerca. Dopo la laurea in Scienze Biologiche, neurofisiologia del comportamento, mi sono applicata nel mondo della ricerca epidemiologica presso l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR (Consiglio Nazionale della Ricerca).

Riesco discretamente nelle capriole a mano libera e adoro passeggiare all’alba per le strade delle città che non conosco. Mi occupo anche di comunicazione per numerosi progetti. La formazione accademica, l’impegno in ambito scientifico e la voglia di diversificare le mie competenze mi hanno permesso di accumulare un vasto bagaglio di skill discutibili, che spaziano dalle capacità organizzative e strategiche a quelle relazionali, dal problem solving alle competenze statistiche e di lettura dei dati di monitoraggio. Ho anche uno spiccato senso del dover fare.


FILIPPO MACELLONI

FILIPPO MACELLONI

Filippo Macelloni (Firenze, 1965) è un regista, produttore, sceneggiatore. Il suo lavoro ha ottenuto numerosi riconoscimenti ed è stato programmato in film festival e canali televisivi di tutto il mondo. Fra i suoi credits più significativi: Il Mundial dimenticato (2011), mockumentary co-prodotto e diretto con Lorenzo Garzella, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia; Silvio Forever (2010), biopic satirico dell’ex premier italiano Silvio Berlusconi, co-diretto con Roberto Faenza; il documentario Bambini nel tempo (Rai Teche/ Rai Cinema 2016), finalista ai Focal International Awards. Con un background in architettura, Filippo è anche un riconosciuto autore di istallazioni per musei e mostre istituzionali in Italia e all’estero.


SIMONE SACCO

SIMONE SACCO

Ligure di nascita e pisano di adozione sono stato e sarò sempre un archeologo. Nel frattempo, però, ho preso un Master in Comunicazione, ho lavorato nell’editoria, ho pedalato per tre anni in giro per l’Italia alla scoperta di librerie nascoste, ho gestito un ristorante sociale, ho organizzato convegni in un’antica biblioteca, ho camminato con gli asini, mi sono occupato di organizzazione eventi sopra mura medievali e, da qualche mese, faccio parte di un gruppo di ricerca del CNR. Nuoto in Acquario per non perder la Memoria.


NICOLA TRABUCCO

NICOLA TRABUCCO

Nicola Trabucco (Pisa, 1973) è attualmente tecnico scientifico presso il laboratorio multimediale del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, dove svolge inoltre attività didattica per il corso di Ripresa Video e supporto alla didattica per il corso di Montaggio Video. Cura la realizzazione di documentari, videoinstallazioni e mostre multimediali finalizzate alla diffusione dei progetti di ricerca del dipartimento e alla comunicazione di attività d’Ateneo. Laureato in Cinema, Musica e Teatro, ha conseguito inoltre svariati corsi professionalizzanti tenuti in istituzioni pubbliche e private, tra cui la Regione Toscana e il Centro sperimentale di cinematografia di Roma.


SERENA TONELLI

SERENA Luluk TONELLI

Laureata in Cinema-Musica-Teatro e post-laurea in Produzione Multimediale presso l’Università di Pisa. Dal 2004 collabora con Nanof (Roma), Installer (Pisa), Acquario della Memoria (Pisa). Specializzata in post produzione video, illustrazione e grafica animata. Tra le sue produzioni: grafica animata per il progetto europeo ArchAIDE (2018-2020?), grafica animata per il documentario su Possenti “Storie di altromare” (2018). Sta lavorando alla sua prima graphic novel. 


DOMENICO ZAZZARA

DOMENICO ZAZZARA

Regista e montatore, inizia la sua attività nel 2003. Ha diretto videoclip, documentari (tra cui GalileoMobile: in the Land of Beauty, 2014) e due cortometraggi: Commissione Errori (2015) e Fase 6 (2019). Nel 2020 realizza Paperman, documentario sull’artista inglese James Lake, che ottiene la Menzione Speciale della Giuria Giovani al festival Visioni dal Mondo.  Come montatore, ha realizzato La Linea del Pasubio, documentario con Peppe Servillo, il cortometraggio Le piccole cose di Emiliano Galigani e il documentario Mareyeurs di Matteo Raffaelli, presentato in concorso al FIPA di Biarritz 2018.
È coordinatore didattico e docente di montaggio presso l’Accademia di Cinema Toscana (Lucca).


LORENZO GARZELLA

LORENZO GARZELLA

LORENZO GARZELLA (Pisa, 1972) è un regista, produttore e autore crossmediale. Con la società di produzione Nanof (Roma), insieme a Filippo Macelloni, ha collaborato sia con registi cinematografici italiani e internazionali (fra gli altri Roberto Benigni, Jem Cohen, Roberto Faenza, Maurizio Sciarra), sia con case di produzione e broadcasters italiani e internazionali (fra gli altri Rai, Mediaset, RCS, Sky, Fifa, Ryot Film). Ha realizzato documentari e cortometraggi, selezionati in numerosi festival cinematografici e presentati sulle reti televisive di numerosi paesi. ITra le sue realizzazioni più significative: Il Mundial dimenticato / The lost World Cup (2011), mockumentary co-diretto con Filippo Macelloni, presentato in anteprima al Festival di Venezia e distribuito in molti paesi; Storie di Altromare / Stories from the Other Sea (2018), un ritratto del pittore lucchese Antonio Possenti, al confine fra cinema e pittura animata, prodotto in collaborazione con Sky Arte; Arno66-Timetravel (2016-2018), progetto crossmediale sull’Alluvione di Firenze del 1966. Fra i numerosi documentari sportivi come La mia squadra – Marcello Lippi racconta li Mondiali 2006 (Rai Uno, 60’, 2010), Rimet – l’incredibile storia della Coppa del Mondo” (55’, Festival di Taormina, 2010), Maradona, il dio e il suo contrario (2005, 61’, home video RAI / RCS), “Mondiali 2006-Italia Campione del Mondo” (60’, 2010), film di montaggio sui mondiali tedeschi, distribuito home video in più di 30 paesi (prod: TP & Associates). 

Insegna Video-editing all’Università di Pisa dal 2002, e Digital Video 2 presso Alma Artis Academy – Scuola di Arte e Nuove Tecnologie (Pisa). Si auto-definisce “anarchico discordiano”, ma non sempre è d’accordo.